Cooperativa e parcheggi: inizia la nuova fase in biblioteca per cinque dei sei lavoratori

Scritto il . Pubblicato in , .
Uno dei due parcheggi di viale Leopardi a Senigallia a fianco alla ex Gil
Uno dei due parcheggi di viale Leopardi a Senigallia a fianco alla ex Gil

Sono in fase di reinserimento lavorativo le persone estromesse dalla gestione dei parcheggi di fianco all’ex Gil di Senigallia. Dopo la vicenda scoppiata negli ultimi giorni di maggio, è infatti partita l’occupazione alternativa che prevede l’impiego nella biblioteca comunale Antonelliana di cinque dei sei lavoratori della cooperativa sociale Progeil.

La questione aveva scatenato un vespaio di polemiche, sia per la tempistica che per le modalità con cui era nata. Dopo una verifica da parte degli uffici comunali, si è scoperto che il contratto che disciplina il rapporto tra il Comune di Senigallia e la realtà sociale – che impiega lavoratori svantaggiati – era scaduto nel 2019. La gestione delle due aree di sosta (a cui si aggiungevano d’estate quella di villa Torlonia e quella all’ex Italcementi con altri sei lavoratori stagionali) però si era di fatto protratta alle stesse condizioni, senza che altri bandi avessero rinnovato il contratto, in attesa che andasse in porto il progetto di finanza nato sotto la precedente amministrazione comunale che prevedeva il riassorbimento dei lavoratori svantaggiati.

La nuova giunta di Senigallia, a guida Olivetti, ha voluto però….

Continua a leggere nell’edizione digitale di giovedì 30 giugno, cliccando QUI.
Sostieni l’editoria locale: abbonati a La Voce Misena