Il governo stanzia 400 milioni per gli alluvionati delle vallate Misa e Nevola

Scritto il . Pubblicato in , .
L'alluvione che ha allagato via XX Settembre a Senigallia
L’alluvione che ha allagato via XX Settembre a Senigallia

Ben 400 milioni a sostegno delle popolazioni dei territori marchigiani colpiti dalla calamità dello scorso settembre sono stati stanziati dal governo con la manovra finanziaria. Un risultato che arriva a due mesi dall’alluvione che ha devastato le valli del Misa, Nevola e Cesano causando 13 morti e danni per due-tre miliardi di euro.

A darne notizia il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli. Soddisfazione da palazzo Raffaello: «Mi sento di ringraziare il presidente Giorgia Meloni e, con lei, il Governo e tutte le forze di maggioranza che hanno dimostrato di comprendere il dramma di un territorio che finora è stato condannato a vivere nella precarietà e nell’incertezza. È un primo segnale che ci consente di progettare una risposta adeguata ad una problematica annosa».

Anche dalla politica locale sono arrivati apprezzamenti per lo stanziamento. Il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti ha dichiarato: «Il Consiglio dei Ministri ha disposto 400 milioni a favore dei territori marchigiani colpiti dai tragici eventi del 15 settembre scorso. Saranno destinati in parte agli indennizzi per famiglie e imprese, in parte a realizzare le opere pubbliche necessarie per la mitigazione del rischio idraulico delle valli del Misa e del Nevola. Un grande risultato per il nostro territorio»: mai prima d’ora

Continua a leggere sull’edizione digitale del 24 novembre, cliccando QUI.
Sostieni l’editoria locale, abbonati a La Voce Misena