La partita

Scritto il . Pubblicato in .

Al di là dell’oceano si è giocata la grande partita per il POTUS, il Presidente degli Stati Uniti d’America. Come sempre una partita che è una grande battaglia tra Democratici e Repubblicani. Dopo i  tempi regolamentari, i tempi supplementari, i rigori d’ordinanza sembrerebbe che l’anziano saggio Jo abbia prevalso sull’irruente e indomabile Donald, che però continua a protestare nonostante che gli arbitri, i guardalinee, il VAR, la moviola, i giudici  abbiano convalidato il verdetto. L’irriducibile Donald sta correndo ancora per il campo gridando che è una ingiustizia, perché ha vinto lui perché è lui e che se no, se ne torna a casa portando via il pallone perché è suo. Gli stanno spiegando che a casa ci deve andare, ma che il pallone non l’ha portato lui, ma è di tutti. Come spesso gli accade, fatica un po’ a capire..