Aiutarsi ed aiutare è cosa del cuore

Scritto il . Pubblicato in , .
salute, cuore, medicina, tutela, cardiopatie

Dopo il difficile periodo della pandemia, Cuore di Velluto riapre le sue porte alla cittadinanza e lo farà nella nuova sede di via Capanna – già operativa, ma che nelle prossime settimane verrà ufficialmente inaugurata – con delle attività organizzate finalizzate al recupero psicofisico dei soggetti affetti da cardiopatie.

L’iniziativa dell’associazione di volontariato senigalliese, che sta avviando in questi giorni un progetto di “auto mutuo aiuto per pazienti post evento cardiaco”, mira a fornire un supporto psicologico ed educativo.  Consiste nell’accoglienza di gruppi di massimo 10 persone, che hanno in comune l’esperienza di problematiche cardiovascolari: un tentativo di costruire reti solidali per far fronte al bisogno degli individui di confrontarsi sulle proprie vicende ed emozioni legate al vissuto di queste patologie, con lo scopo di promuovere dinamiche di sostegno e di aiuto reciproco.

«Si tratta del primo esperimento in questo senso nelle Marche e tra i primi in Italia, con la formazione di un gruppo pilota che si incontrerà a cadenza settimanale» spiega la dottoressa Catia Gaggiotti, psicologa responsabile del progetto.

Leggi l’intervista completa sull’edizione di giovedì 11 novembre, cliccando QUI
Sostieni l’editoria locale: abbonati a La Voce Misena.

Carlo Leone