Un video per dire la forza delle donne

Scritto il . Pubblicato in , .

Si chiama “La forza delle donne per affrontare la pandemia” ed è il video che l’amministrazione comunale ha voluto per celebrare il giorno dedicato alle donne. E’ stato pubblicato per tutta la giornata dell’8 marzo sui canali social del Comune di Senigallia e di quelli degli altri Comuni dell’Unione “Le Terre della Marca Senone”, dove è ancora visibile. Ce ne parla il regista Vincenzo Capozzi.

Immagine dal video realizzato a Senigallia

“Dal primo incontro con l’assessora Cinzia Petettae con Lara Massi ho capito che non sarebbe stato facile, ma da subito, dotato di particolare entusiasmo, sono andato a organizzare il tutto. Mi sono circondato dei professionisti cha, a mio avviso, fanno la differenza. Valentina Papi per casting e organizzazione, che ha curato davvero tutte le dinamiche importanti, anche quelle relative alla sicurezza come il distanziamento e la cura del rispetto delle regole. Non eravamo in zona rossa però abbiamo fatto attenzione davvero a muoverci, abbiamo fatto delle scelte importanti. Per l’organizzazione tecnica tutti i membri di Garage Creativo sono stati coinvolti, io ho l’onore di fare da aprifila di questa grande famiglia. Posso dire ancora una volta di essere orgoglioso di aver creato, di sostenere, di far parte di questo gruppo lavorativo. Pour Parler Parrucchieri: quando c’è un progetto importante loro non possono mancare. Professionisti come Sofia che ha creato il gioiello che vedremo nella parte iniziale del video. E poi Luca Cerigioni, che forse ha avuto il compito più difficile perché a lui è stato concesso meno tempo di tutti per fare quello che, secondo me, è la vera differenza del video cioè la colonna sonora. Per quanto riguarda il video avrei potuto fare tantissime cose ma quello che ho voluto davvero è lasciare libero spazio all’interpretazione. Ho giocato per metafore. Nella parte iniziale ho citato il tempo, il tempo che scorre, il tempo che passa. Poi c’è il tema del viaggio perché stiamo attraversando un momento delicato, veniamo da una storia importante e ci auguriamo che il futuro sia migliore. Nella parte finale il concerto è forse la metafora più grande, inteso come la forza della donna che trova una sinfonia e trova sempre il giusto colore”.

a cura di Barbara Fioravanti

Fai una
oppure

Abbonati a Voce Misena: