Uno sguardo all’Estate che sarà

Scritto il . Pubblicato in .

L’ Ex Assessore ai Lavori Pubblici Enzo Monachesi è titolare del “Piccolo Lido” storico stabilimento balneare del lungomare Alighieri.

Con Enzo Monachesi, ex Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Senigallia e storico titolare dello stabilimento balneare “Piccolo Lido” bagni 67-68 del lungomare Alighieri, iniziamo una serie di interviste per capire cosa pensano gli addetti ai lavori della stagione turistica che verrà.
Enzo Monachesi, quali sono le maggiori criticità per la ripartenza del turismo balneare?
La difficoltà degli operatori turistici è quella di comprendere in quale situazione potranno operare e conoscere in che condizioni potranno lavorare. Capiamo che è una cosa molto difficile, se non quasi impossibile, ed è qui che nascono tutte le difficoltà del settore. Se non si riesce a programmare, se non si quando la gente potrà tornare a viaggiare questo unito alle difficoltà economiche che la pandemia ha generato tutto e rende la stagione 2021 molto nebulosa. Però capisco che chiedere chiarezza e leggi stabili ad oggi è molto difficile.
Alla luce di quanto detto che stagione ti aspetti?
Noi naturalmente siamo ottimisti, perché chi lavora nel turismo lo deve essere per forza. Abbiamo superato tantissime difficoltà e supereremo anche questa. Passata la stagione 2020, speriamo che la stagione 2021 sia perlomeno dal punto di vista normativo uguale alla precedente se non migliore, considerato l’aumento del numero dei vaccinati e i protocolli contro il contagio sempre più definiti. Il mio augurio è che le persone possano trovare nel nostro territorio la pace e la serenità. Senigallia, come tutte le località turistiche, per poter esercitare al meglio tutte le sue qualità migliori ha la necessità di essere piena di turisti con manifestazioni, capisco che è difficile, così come lo è al momento ipotizzare come sarà la stagione prossima.
Abbiamo vissuto estati di grandi successi con il Summer Jamboree che portava turisti da tutto il mondo o come xMasters che portava in città giovani da tutte le parti d’Italia per esercitarsi in specialità sportive quasi impossibile trovare in altri posti. Tutto questo è molto difficile da immaginare che ci sia. Senigallia offre una spiaggia e una città stupenda dove la gente viene perché sa che trova un posto sano. Stare all’aperto, in spiaggia fa bene e quindi a noi rimane questa speranza, che gli amanti di Senigallia soprattuto del nord Italia ma di tutte le parti delle regioni vicine continuino a vedere nei giorni trascorsi a Senigallia giorni di serenità di benessere.
La situazione è molto difficile perché il settore della ristorazione è a terra, i bar sono a terra, gli investimenti se ne vedono pochi.
Nota positiva. Devo dire che sono molto contento che riaprirà l’ex stabilimento balneare Bora Bora perché è una cartolina senigalliese che rischiava di andare in degrado.

Fai una
oppure

Abbonati a Voce Misena: