Diversamente artisti

Scritto il . Pubblicato in , .
Artisti all’opera ll’interno dello Spazio Lapsus

In via Marchetti a Senigallia esiste un luogo dove arte e disabilità si uniscono in un connubio di colori e creatività. Andrea Simonetti, presidente e art director dell’associazione “Lapsus”, illustra le particolarità dello “Spazio Lapsus – Diversa Creatività”.

Andrea, quali sono le caratteristiche di “Lapsus Creativo”?

Lapsus è un’associazione di promozione sociale che si occupa principalmente di arti visive e disabilità. Queste due realtà si uniscono in una simbiosi perché noi principalmente lavoriamo con persone con disabilità e, attraverso l’arte, apriamo un mondo a loro e a noi che abbiamo il privilegio di lavoraci. Infinito, di scoperta, di un’altra visione che sembra impossibile ma che invece è possibile, perché ogni persona che passa per il nostro spazio si troverà in un atelier pieno di colori e di arte! Da qui la domanda: l’avrà fatto un artista? Sì, l’ha fatto un artista, uno degli artisti Lapsus. In questo spazio possono entrare tutti, artisti famosi e persone normali, per lavorare insieme, per condividere un’esperienza e soprattutto un’emozione: quella di lavorare con gli artisti davvero speciali!

Come avete vissuto il periodo del lockdown?

E’ stato problematico sia per noi che per gli artisti con disabilità perché in questo periodo le attività si sono fermate e loro si sono abituati a stare a casa senza far nulla. E quindi da lì ci è venuto in mente di provare a ricontattarli attraverso le chiamate o le videochiamate. Così pian piano abbiamo instaurato un rapporto e abbiamo iniziato a fare disegni e a colorare insieme. Abbiamo deciso di recapitare dei materiali specifici a ognuno di loro. In questo modo hanno potuto riprendere a disegnare con i materiali che usavano a Lapsus e poi ci hanno mandato le opere che hanno realizzato. Per fortuna il laboratorio è stato riaperto ufficialmente in presenza a luglio 2020, anche se ad oggi non è stato riattivato il servizio di trasporto per gli utenti, che da un anno ormai vengono accompagnati dalle proprie famiglie.

Quali sono i vostri nuovi progetti?

Non ci siamo persi d’animo e abbiamo continuato a creare. Il progetto “Abbracci”, che ci sono molto mancati in questo lungo anno di pandemia, ha portato alla creazione del calendario 2021 Lapsus. Abbiamo inoltre collaborato con altri atelier italiani alla progettazione della sesta edizione del Festival dell’Arte Irregolare e dell’Arte Outsider, che quest’anno si terrà a Torino. Infine abbiamo collaborato con Pan de Frà, famoso panificio di Senigallia conosciuto a livello nazionale, con delle grafiche fatte ad hoc per la confezione del suo panettone. I progetti in corso sono moltissimi perché la creatività degli artisti Lapsus non si ferma mai. Speriamo che il servizio di trasporto possa ripartire al più presto. Intanto vi aspettiamo allo Spazio Lapsus, in via Marchetti 19 a Senigallia, per un’esperienza creativa davvero unica, sempre rispettando tutte le normative anti covid.

a cura di Barbara Fioravanti