La memoria al tempo della pandemia

Scritto il . Pubblicato in , .

27 Gennaio 2021. Ci siamo spostati qui, sulle piattaforme digitali che mentre separano i nostri volti, permettono di incontrarci sul terreno della memoria che tanto ci sta a cuore. Comune, diocesi, comunità ebraica di Senigallia, coordinati dalla ‘Fondazione Gabbiano’, si sono chiesti cosa significa celebrare il Giorno della memoria al tempo della pandemia. Perché ogni tragedia – causata o subita – ha tante assonanze che esigono di essere ascoltate. Per vivere meglio, per essere più umani.

Alle ore 18.00, in diretta attraverso diverse porte d’accesso, sarà possibile ascoltare la prof.ssa Milena Santerini, docente di Pedagogia all’Università cattolica di Milano e coordinatrice nazionale per la lotta all’antisemitismo: pare che proprio l’epidemia mondiale che stiamo vivendo abbia dato nuova linfa a vecchie e nuove nostalgie antiebraiche. E non solo.

Vittorio Robiati Bendaud, tra i più vivaci studiosi della cultura ebraica, è coordinatore del Tribunale rabbinico del Centro – Nord Italia. Far dialogare Primo Levi, Elie Wiesel e Dante Alighieri non è da tutti.

Portano il loro saluto Massimo Olivetti, sindaco di Senigallia; Franco Manenti, vescovo diocesano; Remo Morpurgo, vicepresidente della Comunità ebraica di Ancona. Interventi musicali di Antonella Vento, voce e Daniele Streccioni, fisarmonica.

Diretta streaming su canale YouTube e pagina Facebook “La Misena / Radio Duomo” e sui profili social del Comune di Senigallia. Diretta su Radio Duomo Senigallia inBlu (95.200).

Fai una
oppure

Abbonati a Voce Misena: