L’UNITALSI riparte!

Scritto il . Pubblicato in , , .

Stefania Magagnini, presidente dell’Unitalsi diocesana, ci parla della ripartenza dei pellegrinaggi mariani, dopo un difficile anno di restrizioni e di rapporti a distanza anche con i disabili e i malati.

Stefania, quest’anno ripartiranno i pellegrinaggi dell’Unitalsi?

Sì, finalmente iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel e la possibilità concreta di tornare ad incontrarci in presenza e soprattutto di ripartire. Quest’ultimo anno ci siamo tenuti in contatto attraverso le telefonate, le piattaforme zoom, che sono state uno strumento importante per sentirci uniti nonostante il distanziamento. In questo tempo la nostalgia del viaggio ha coltivato ed accresciuto il desiderio di tornare a vivere l’esperienza del pellegrinaggio . Ed ora questo desiderio si può’ finalmente realizzare! Sarà di nuovo possibile tornare a fare del pellegrinaggio un’occasione di bellezza e di stupore, un’esperienza concreta di condivisione di servizio. “L’Unitalsi riparte!” E’ questo lo slogan che ci offre un grande segnale di speranza dopo il difficile anno della pandemia.  Il calendario è già ricco di proposte soprattutto verso Lourdes. Ovviamente il viaggio ed il soggiorno verranno svolti   nel pieno rispetto di tutte le procedure e dei protocolli di sicurezza per i viaggi stabiliti dai vari Stati. Proprio per assicurare la massima sicurezza si è deciso di rinunciare al viaggio in treno, proponendo per ora il viaggio in aereo o in pullman. 

Come vi state organizzando in diocesi?

In diocesi stiamo proponendo a tutti il pellegrinaggio a Lourdes con diverse partenze nei mesi di agosto e settembre. Avendo scelto di rinunciare al viaggio in treno fino a quando non sarà possibile farlo in piena sicurezza, il numero dei posti con il solo aereo è infatti più contenuto. L’emergenza sanitaria che, grazie anche ai vaccini sembra volgere al meglio, impone maggiori attenzioni, ma siamo sicuri che non toglierà nulla alla bellezza e all’intensità dell’esperienza del pellegrinaggio. Come sottosezione di Senigallia abbiamo pensato di facilitare la partecipazione dei malati o persone che necessitano di assistenza abbuonando parte della quota di partecipazione al loro accompagnatore amico o familiare. Può essere un’opportunità per i giovani che possono accompagnare i propri nonni. Visto il numero limitato dei posti e vista la maggiore complessità organizzativa, per chi ha il desiderio di partire è opportuno iscriversi al più presto. Per avere tutte le informazioni la nostra sede in via Cavallotti rimane aperta il giovedì ed il sabato dalle 17 alle 19. É inoltre sempre possibile contattarci al telefono o per email. Per il pellegrinaggio a Loreto invece stiamo ancora valutandone la fattibilità. Siamo fiduciosi e di certo lo proporremo, fosse anche per una sola giornata, perché il desiderio da parte di tanti è davvero grande! Vi aspettiamo con gioia!

a cura di Barbara Fioravanti