Pedalare in sicurezza

Scritto il . Pubblicato in , .

Nicola Mallucci di FIAB Senigallia descrive le caratteristiche di questa associazione e le iniziative promosse sul territorio.

Qual è la filosofia di FIAB?

FIAB è la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e ha come obiettivo primario quello della diffusione della bicicletta come mezzo di trasporto che è ecologico, intelligente e che è visto come tramite per effettuare poi piani di riqualificazione urbana e di cambiamento cittadino in positivo. È un’associazione che è stata fondata nel 1989 e siamo ormai quasi duecento sedi sparse in tutta Italia. Collaboriamo con i Ministeri, le Regioni e gli enti locali. Abbiamo un’area tecnica e una giuridica e architetti, ci occupiamo di presentare progetti e di trovare finanziamenti. È un’organizzazione che promuove l’uso della bicicletta a 360 gradi. Pensiamo che l’utilizzo di questo mezzo di trasporto, dove si può, sia un grande modo per abbattere l’inquinamento, migliorare la qualità della vita, risparmiare l’ambiente e anche le nostre finanze. Tra le varie cose di cui si occupa FIAB ci sono tante iniziative di ciclismo urbano, di turismo in bicicletta. Facciamo in modo anche di favorire l’utilizzo della bicicletta a bambini e ragazzi. Effettuiamo poi degli studi sul territorio, ci occupiamo di presentare progetti, di collaborare con le altre associazioni e siamo aperti a ogni contributo. Inoltre promuoviamo delle iniziative che organizziamo ormai da tanti anni, una di queste è “Comuni ciclabili”, una specie di classifica, una sorta di Bandiera blu per quello che riguarda i comuni che spiccano per il loro interesse per la promozione della ciclabilità urbana. Facciamo anche “Bimbimbici” che è un evento che incentiva l’uso della bicicletta per andare e tornare da scuola e per creare zone car-free davanti alle scuole e tante altre cose che si possono trovare sul nostro sito fiabitalia.it.

Quali sono i vostri progetti e proposte al livello locale?

FIAB Senigallia nasce all’inizio del 2020, in un momento molto difficile per tutti quanti. Un periodo che però ci ha dato la possibilità di riflettere e di capire che possiamo essere noi gli attori del cambiamento. Quest’ultimo potrebbe essere radicale, se vogliamo, senza per questo sconvolgere di tanto le nostre abitudini. FIAB Senigallia ha come primo intento quello di cercare di migliorare la qualità della vita nella nostra città, favorendo l’utilizzo della bicicletta e garantendo la sicurezza soprattutto di coloro che vogliono usare questo mezzo. Abbiamo un dialogo aperto con l’amministrazione pubblica, con il Comune di Senigallia e abbiamo proposto anche alcune iniziative che sono a basso costo, che potrebbero favorire la mobilità ciclabile, in una città come la nostra che bene si presta a questo tipo di spostamento. Collaboriamo con altre associazioni, ci occupiamo anche di momenti ludici tramite alcune proposte che riguardano il cicloturismo, l’escursionismo in bicicletta ma principalmente quello che facciamo a Senigallia è proprio cercare di promuovere progetti per favorire l’uso di questo mezzo in sicurezza. Questo significa poter stare tranquilli nel rispetto delle regole, del Codice della Strada, favorendo la salvaguardia di tutti gli utenti della strada. Il messaggio che ci preme far passare è che non ci deve essere contrapposizione tra pedone, ciclista e automobilista. Tutti noi siamo alternativamente queste tre categorie, a volte usiamo la macchina, a volte siamo in bicicletta, altre siamo a piedi. Quello che dobbiamo fare sulla strada è rispettare sempre l’utente più debole che in tutti i casi è sempre il pedone, poi viene colui che va in bicicletta e infine colui che va in macchina. Se diamo più sicurezza a uno, a cascata questa si riversa anche sugli altri utenti. Quindi l’elemento che più ci interessa è la salvaguardia e il rispetto di tutti coloro che sono in strada, perché la strada è di tutti. Per maggiori informazioni potete seguirci sulla nostra pagina Facebook “FIAB Senigallia – Sez. FIAB Vallesina”.

a cura di Barbara Fioravanti