Di nuovo a Lourdes: dalle Marche in 200, in venti dalla diocesi di Senigallia.

Scritto il . Pubblicato in , .
Il gruppo Unitalsi della Diocesi di Senigallia in pellegrinaggio a Lourdes
Il gruppo Unitalsi della Diocesi di Senigallia in pellegrinaggio a Lourdes

Millequattrocento persone in partenza per Lourdes, per il pellegrinaggio nazionale che di solito faceva muovere ben altri numeri ma che è tra i più significativi dei tantissimi vissuti dall’Unitalsi. Si riparte, infatti, dopo i lunghi mesi della pandemia, a poche settimane dai pellegrinaggi regionali, convinti che è possibile sperare ancora, come scrive il Presidente nazionale Diella : “Sentiamo dentro di noi il desiderio di riposare il cuore, di poter guardare al futuro con maggiore speranza; sentiamo che la grande sofferenza di questi lunghi mesi di pandemia ha ferito la nostra vita e la nostra storia”.

Sette aerei e quattro pullman per ritornare alla Grotta di Massabielle. È Stefania Magagnini, Presidente della sottosezione senigalliese, ad esprimere la sua profonda gratitudine nel giorno della partenza: “Dalla nostra sottosezione partiranno 20 persone tra volontari, ammalati e pellegrini da ogni parte della diocesi: Chiaravalle, Corinaldo, Montemarciano, Morro d’Alba, Ostra Vetere, Senigallia e Serra de’ Conti. Saremo accompagnati da tre sacerdoti: don Stefano Conigli (assistente Unitalsi regionale), don Luciano Guerri e don Giuseppe Bartera”.

Dalle Marche prenderanno parte al pellegrinaggio nazionale Unitalsi circa 200 persone con un aereo dall’aeroporto di Falconara, mentre un pullman è partito per Lourdes nella giornata di ieri (lunedì, ndr). Un viaggio nel pieno rispetto delle norme anticontagio, sarà quindi un pellegrinaggio diverso sotto tanti punti di vista, in particolare quello logistico, ma sicuramente sarà più intenso dal punto di vista spirituale e umano. Siamo emozionati, questa ripartenza la aspettavamo da tanto tempo! Porteremo davanti alla grotta, nel nostro cuore tutte le persone che non sono potuti partire, porteremo anche tutti coloro che ci hanno lasciato in questi anni così faticosi, per tutti, ma specialmente per i più fragili ed emarginati”.

Laura Mandolini

Programma e contenuti del pellegrinaggio https://unitalsi.it/