Serra de’ Conti, riprendono gli incontri sul monachesimo

Scritto il . Pubblicato in , .
monaco, meditazione, buddismo, zen

SERRA DE’ CONTI – Riprendono le iniziative culturali dopo le problematiche legate alla pandemia da covid. L’occasione è quella del ciclo di incontri “Monachesimo: lo straordinario nell’ordinario”, giunto alla terza edizione, in cui si parlerà della vita monastica nelle tradizioni religiose orientali. Un approfondimento promosso dall’associazione per la valorizzazione delle tradizioni monastiche “Le voci del silenzio”, in collaborazione con il monastero di Santa Croce di Fonte Avellana, con il museo delle arti monastiche di Serra de’ Conti e con il patrocinio del Comune stesso.

L’appuntamento è per sabato 11 settembre, alle ore 17 nella sala Italia a Serra de’ Conti, quando si parlerà nello specifico del monachesimo nella tradizione buddista zen. Relatrice sarà la monaca buddista zen Elena Seishin Viviani, in collegamento da Torino, e del monaco di Fonte Avellana dom Cesare Bovinelli.

«Il tempo che stiamo vivendo – spiegano dal Comune di Serra de’ Conti – ci presenta molte situazioni che rischiano di frammentarci. Il monachesimo e il suo irresistibile richiamo possono rappresentare una risposta alle nostre paure, alle nostre ansie, al nostro smarrimento in una realtà che non sappiamo più capire e interpretare. Abbiamo bisogno di essere unificati, uomini e donne che aspirano a vivere in pienezza, in armonia con se stessi, con gli altri e con la natura».
Inizia così un viaggio che solo apparentemente sembra portare lontano, alla scoperta delle misteriose radici del monachesimo che innervano anche altre tradizioni religiose come l’Induismo, il Buddismo Zen e Tibetano.

Per partecipare alla conferenza è necessario essere in possesso del green pass ed è consigliata la prenotazione del posto (Tel. 3343833333 / 3496063977). Seguirà un aperitivo con prenotazione obbligatoria agli stessi numeri entro giovedì 9 settembre al costo di 10€.