Si torna sulla terraferma

Scritto il . Pubblicato in .

Croce Rossa Italiana di Senigallia: terminata l’attività di soccorso in mare degli O.P.S.A. (Operatore Polivalente di Salvataggio in Acqua)

Una bella testimonianza: “Vorrei raccontarvi un’esperienza che ho avuto e che mi ha permesso di scoprire la vostra Senigallia.
La scorsa settimana ero in ferie con la mia famiglia a bordo dell’imbarcazione di cui sono socio armatore. Eravamo partiti da Rimini, con l’idea di raggiungere il Conero sostando a tappe lungo i porti marchigiani. Nel corso della navigazione ha iniziato a soffiare uno scirocchetto via via più sostenuto che a sua volta alzava onda, imponendoci una bolina divenuta dopo un po’ abbastanza fastidiosa, almeno per una parte dell’equipaggio, al che, trovandoci a poche miglia, abbiamo deciso di fare tappa a Senigallia.

A due miglia circa a nord dell’imboccatura del porto decidevo di chiudere le vele e avvicinarmi a motore, e così ho fatto, sennonché, dopo pochi minuti, il motore ha iniziato a surriscaldare e abbiamo dovuto spegnerlo. I primi controlli fatti a bordo mi hanno fatto capire che non era possibile riaccenderlo, né operare una sua riparazione a bordo. Purtroppo questo inconveniente ha provocato in alcuni membri dell’equipaggio un forte stato di agitazione, tanto da ritenere di informare la Capitaneria di Porto dell’avaria riscontrata a bordo. Ci ha fin da subito avvicinato il gommone dei volontari in mare della Croce Rossa. La loro presenza e vicinanza, potendo avere un contatto non più solo telefonico, ma a vista, con il gommone in navigazione accanto alla barca, ha rasserenato in maniera importante quella parte di equipaggio che si era maggiormente sconfortata, potendo vedere in queste persone un punto di aiuto e riferimento e, di fatto, non facendoci più sentire “soli” in mare. A bordo del gommone vi erano tre volontari, ai quali desidero esprimere tutta la nostra gratitudine per la vicinanza e l’aiuto che ci hanno portato. Anche se non avevamo particolari emergenze sanitarie, la loro presenza, le loro divise vicine, hanno portato a tutti, ed in particolar modo ai membri più provati da quanto stava accadendo, serenità e conforto. Ho avuto il piacere di poter esprimere personalmente al Comandante l’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia il senso di solidarietà che ho provato intorno a me da parte di tutta la comunità e le realtà che si sono mosse intorno a noi, ma vorrei avere il piacere di ringraziarvi nuovamente uno per uno per il lavoro che svolgete e l’aiuto che ci avete dato.”

Scarica Immuni