Le musiche di Bach e Couperin per far conoscere l’onlus dedicata alle cure mediche pediatriche

Scritto il . Pubblicato in , .
L'auditorium San Rocco in piazza Garibaldi, a Senigallia
L’auditorium San Rocco in piazza Garibaldi, a Senigallia

“Bach e Couperin” incisi in un vinile. È l’originale e coraggioso progetto della musicista, pianista e clavicembalista Ilenia Stella, registrato nel teatro ‘Alfieri’ di Montemarciano, per raccontare tanta parte dell’attenzione pedagogica ed artistica del suo percorso umano e professionale. Il disco verrà presentato a Senigallia, con un concerto dal vivo, giovedì 29 dicembre 2022, alle ore 21.00, presso l’auditorium ‘San Rocco’.

Il concerto è stato promosso per far conoscere le attività dell’associazione A.O.U.P.I – Associazione Ospedale Umanitario Pediatrico Internazionale, onlus nata per garantire terapie mediche a bambini e giovani del Sud del mondo che diversamente non avrebbero accesso alle cure necessarie. Basta dare un’occhiata al sito associativo per vedere quante vite fragili hanno trovato accoglienza grazie a questa associazione, il cui obiettivo è anche la realizzazione di un ospedale internazionale, con sede a Loreto, dedicato a questa missione. Nella serata, coordinata dalla giornalista Laura Mandolini, sarà il vicepresidente, dottor Massimo Marcellini, a testimoniare questo impegno. Con lui l’imprenditore Giovanni Rocchetti che ha sponsorizzato l’iniziativa.

Nella serata, che dà voce alle note incise nel disco, incontreremo due grandi capolavori: le Inventionen di Johann Sebastian Bach, più note come Invenzioni a due voci e i Preludi dell’Art de toucher le Clavicien di François Couperin. Una miniatura bachiana nella quale il compositore è riuscito a mostrare una versione al microscopio dei propri procedimenti musicali preferiti. Ciò che troviamo in questi brani, infatti, è paragonabile al resto della produzione di Bach, sia nella forma che nella sostanza. Lo stesso dicasi per i preludi di Couperin, piccoli gioielli musicali degni di comparire nei programmi concertistici di clavicembalisti e pianisti. 

L’incisione è avvenuta su un pianoforte molto particolare che sarà trasportato per l’occasione proprio a SanRocco: Roberto Valli, tecnico del pianoforte ed accordatore, insieme a Luigi Lamacchia, hanno infatti dato vita ad una meccanica pensata per ottenere un suono “piccolo”, molto più adatto ad imitare il tipo di suono prodotto degli strumenti antichi come il clavicembalo o il fortepiano. 

L’ingresso, ad offerta minima di euro 10, consentirà di ricevere in regalo il disco vinile.