Crollo delle mura urbiche di Corinaldo: aggiornamento del sindaco Matteo Principi

Scritto il . Pubblicato in , .

Abbiamo raggiunto il sindaco di Corinaldo, Matteo Principi, che ha fatto un aggiornamento sulla situazione relativa al dissesto delle mura castellane, invitando tutti a partecipare a tal proposito alla prima Commissione Consiliare prevista per il 2 marzo.

A seguito della rimozione del fabbricato e poi successivamente del rientro delle famiglie evacuate, l’aggiornamento riguarda un’attività di monitoraggio di quell’area estesa ad altre zone: questa è la novità. Rispetto a quello su cui abbiamo posto l’attenzione fino ad oggi, si è deciso di implementare questa porzione oggetto di controllo con dei sistemi di monitoraggio, sulla base scientifica, per aprire un tavolo insieme ad altri enti e valutare quelle che sono le possibili soluzioni. Apriremo un tavolo a breve con la Regione, come ho già anticipato all’assessore Aguzzi, ma anche con la Soprintendenza, la Provincia, i progettisti e gli esperti che abbiamo coinvolto in questo percorso. Martedì 2 marzo è doveroso un incontro con la comunità: una Commissione Comunale aperta al pubblico, per poter seguire i lavori del Consiglio Comunale riunito per parlare di quanto accaduto, con il supporto dei nostri ingegneri e tecnici che chiariranno le dinamiche, le cause e quello che si è fatto. Verrà relazionato, quindi, ai componenti del Consiglio ma anche a tutti coloro che vogliono seguirci, in quanto ci sarà una diretta sia sul canale Youtube che su Facebook. Credo che ciò sia doveroso in quanto la comunità deve essere informata e dobbiamo garantire, come sempre, la massima trasparenza di quanto è successo, assumendoci tutte le nostre responsabilità tra cui anche quella di una corretta informazione. Ci sarà la possibilità di porre delle domande prima di martedì e per questo abbiamo messo a disposizione sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook degli indirizzi email tramiti i quali inviare le richieste che poi in sede di Consiglio verranno evase con delle risposte da parte nostra. Rimaniamo aggiornati per altri sviluppi.

a cura di Barbara Fioravanti

Fai una
oppure

Abbonati a Voce Misena: