Furti, poche denunce a Castelleone di Suasa: niente soldi per la videosorveglianza

Scritto il . Pubblicato in , .
Il consiglio comunale del 28 aprile 2022 a Castelleone di Suasa
Il consiglio comunale a Castelleone di Suasa

La sicurezza e la videosorveglianza tornano in consiglio comunale, ma per poco tempo. Giusto il tempo di una breve discussione durante l’ultima seduta di aprile in cui si è parlato di tassa sui rifiuti, irpef, imu e conto consuntivo. A sollevare il tema sono stati i consiglieri del gruppo Centrosinistra per Castelleone di Suasa. «Abbiamo fatto presente al sindaco il problema della sicurezza e la necessità di sistemi di videosorveglianza per cercare di prevenire e contrastare le attività criminali – hanno spiegato dalla minoranza – poiché sia le abitazioni dei cittadini, sia le sedi di attività produttive e commerciali, sono oggetto continuo di furti da parte di ladri».

Lo spunto l’ha offerto il finanziamento statale di oltre 384 mila euro stanziato a 15 comuni della provincia di Ancona, tra i quali però non risulta esservi Castelleone. La minoranza ha sottolineato che la stessa “assenza” si è registrata anche in occasione dei contributi ministeriali relativi agli impianti di ventilazione nelle scuole, o relativamente alla viabilità e sicurezza stradale. La replica del sindaco Carlo Manfredi si è incentrata sul basso tasso di denunce di furti…

Continua a leggere sull’edizione digitale di giovedì 12 maggio, cliccando qui.
Sostieni l’editoria locale, abbonati a La Voce Misena