Il primo partito

Scritto il . Pubblicato in .

Si sono appena svolte le elezioni amministrative che hanno coinvolto oltre 10 milioni di italiani. Come sempre c’è un gran movimento trai i dirigenti dei partiti a scansarsi dal posto del perdente. Alle elezioni non perde mai nessuno, per fortuna, tuttalpiù, ci sono pause dal consenso! Ma sicuramente continua ad affermarsi quello che decisamente è il primo partito, quello di chi non vota. Stavolta quasi con la maggioranza assoluta. Se la gente non vota, vuol dire che non solo non ha fiducia nei partiti e di chi li dirige, ma non spera più nemmeno che si possa migliorare. Ma non è una gran vittoria, perché saranno comunque i politici, anche se sfiduciati, a governare. Per fortuna abbiamo un non politico a capo del governo.