L’Afghanistan, il suo popolo, la sua storia: un incontro per conoscere

Scritto il . Pubblicato in , .

Il popolo afgano, vittima di un ennesimo crescendo di violenza e sofferenza, è costretto a fuggire dalle proprie case. Oltre mezzo milione di civili afgani si trova in viaggio, con i propri figli e scarsi bagagli, in un quadro che si profila come una vera e propria emergenza umanitaria. Di questo e di tanto altro parlerà Daniele Albanese giovedì 16 settembre alle ore 21.00 al Teatro Portone di Senigallia (piazza della Vittoria), insieme alle testimonianza di alcune famiglie afgane che vivono a Senigallia. In diretta streaming a inizio seratal’intervento di Luca Radaelli, coordinatore della MedicalDivision di Emergency, che ha vissutoa lungo in Afghanistan, assistendo alle terribili devastazioni prodotte dalla guerra.

La serata, dal titolo “L’Afghanistan che ci aspetta: conoscere e capire una nazione e la sua storia”, sarà un modo per approfondire le ragioni di un Paese la cui popolazione sta affrontando un vero dramma politico, ma anche pandemico e ambientale. Daniele Albanese, dell’Ufficio politiche migratorie e Protezione internazionale per Caritas italiana, aiuterà il pubblico a capire cosa sta accadendo in Afghanistan e alla sua popolazione, grazie alla sua lunga esperienza nel campo della migrazione internazionale e come responsabile di corridoi umanitari e promotore di vie sicure di ingresso.

Per la serata di giovedì 16, organizzata dalla diocesi di Senigallia e Caritas Senigallia progetto SAI (Sistema di accoglienza integrazione) Unione dei Comuni insieme alla Scuola di Pace, all’associazione Stracomunitari, è richiesto il green pass.

Prenotazioni al numero 3483442920. Sarà possibile seguire la diretta sulla pagina Facebook di Caritas Senigallia.

Caritas Senigallia

Istantanea dalla Kabul di qualche mese fa – VNY Media La Voce di New York ©