Sauro Nicoletti torna a Castelleone di Suasa, concerto-evento alla chiesa SS. Pietro e Paolo

Scritto il . Pubblicato in , .
La chiesa parrocchiale SS. Pietro e Paolo, a Castelleone di Suasa
La chiesa parrocchiale SS. Pietro e Paolo, a Castelleone di Suasa

Domenica 8 gennaio, alle ore 17.15 presso la chiesa parrocchiale SS. Pietro e Paolo di Castelleone di Suasa, l’amministrazione comunale ha organizzato, in collaborazione con la banda cittadina “G. Verdi”, il concerto dell’orchestra di fiati “Fanum Fortunae” diretta dal M° Sauro Nicoletti. Un evento a ingresso libero, che vuole rendere omaggio al Maestro in occasione del suo cinquantesimo anniversario della sua attività musicale, una carriera che tutt’oggi continua, piena di successi e gratificazioni.

Sauro Nicoletti, nato ad Arcevia, in giovanissima età inizia lo studio della musica per entrare poi al conservatorio di Pesaro nelle classi di Saxofono e clarinetto. Continua i suoi studi all’accademia nazionale di santa Cecilia a Roma, terminandoli nel 1974. La sua intensa attività musicale annovera collaborazioni in vari periodi con la RAI all’interno dell’orchestra sinfonica e in trasmissioni televisive di successo, incisione di dischi e rapporti con case discografiche, sino a prendere parte come strumentista con Mina ed Ennio Morricone.

Sauro Nicoletti ha svolto un ruolo importante all’interno della banda cittadina “G. Verdi” di Castelleone di Suasa: ha insegnato musica dal 1978 al 1992 formando molti giovani castelleonesi nel corso di musica bandistica. La sua dedizione ed impegno sono stati da esempio e da sprone per alcuni ragazzi di Castellone di Suasa a diplomarsi al conservatorio. Nel 1979 ebbe l’intuizione di fondare la “Banda Città di Suasa” formata da elementi delle bande di Castelleone di Suasa, Fratte Rosa, Mondavio-Orciano e San Lorenzo In Campo, il famoso “Bandone”. La “Banda Città di Suasa” è stata diretta dal Maestro Sauro Nicoletti fino all’anno 1996, riscuotendo un grande successo sia in tournée in varie regioni d’Italia, sia partecipando a varie serate televisive, oltre a centinaia di concerti eseguiti nei comuni fondatori e in tutta la regione Marche.