La scena riparte anche al teatro La Fenice di Senigallia

Scritto il . Pubblicato in , .
Il teatro La Fenice, a Senigallia
Il teatro La Fenice, a Senigallia

Anche nel 2022 il Teatro La Fenice di Senigallia si conferma sempre più protagonista della scena teatrale, con un cartellone di qualità, che spazia dal musical alla commedia brillante, alla contaminazione tra generi, con grandi artisti di richiamo nazionale. Nonostante l’incertezza del momento, l’offerta culturale della città non si ferma e il teatro si prepara, nel rispetto di tutte le normative vigenti per gli spazi teatrali, ad accogliere il suo pubblico con cinque appuntamenti irrinunciabili.

“Stiamo vivendo un periodo ancora molto delicato, la pandemia ci impone comportamenti responsabili. Le sale sono tornate a completa capienza e questo ci consente di programmare gli eventi con rinnovata fiducia. La collaborazione con l’Associazione Marchigiana Attività Teatrali e Compagnia della Rancia è preziosa per l’offerta teatrale che ogni anno proponiamo e che cercheremo sempre di più di implementare e migliorare al fine di soddisfare la variegata platea di appassionati.” dichiarano Massimo Olivetti e Riccardo Pizzi, rispettivamente Sindaco e Assessore alla cultura del Comune di Senigallia.

“La stagione del Teatro La Fenice è per noi un grande evento che, per la caratura degli artisti e dei titoli ospitati, con rinnovate energie ne conferma continuamente il prestigio nel sistema nazionale e colloca Senigallia fra le città cardine per lo spettacolo dal vivo nelle Marche” Queste le parole di Gino Troli e Gilberto Santini, rispettivamente Presidente e Direttore di Amat. “Il Teatro La Fenice vanta un pubblico attento e appassionato che arriva da tutta la Regione – dice Saverio Marconi, direttore artistico di Compagnia della Rancia – Rappresenta un valore inestimabile che rispettiamo con l’impegno di proporre ogni stagione un cartellone d’eccellenza, che faccia godere della bellezza del teatro in tutte le sue forme.

Si parte il 17 febbraio 2022 con ‘Paradiso XXXIII’, un progetto sperimentale in cui l’istrionico Elio Germano si fa voce per raccontare la bellezza, l’immenso, l’indicibile ricercato da Dante nei versi dell’ultimo canto del Paradiso….

Continua a leggere nell’edizione digitale di giovedì 27 gennaio, cliccando qui.
Sostieni l’editoria locale, abbonati a La Voce Misena