Seconda estate alle prese con il Covid

Scritto il . Pubblicato in .

Abbiamo raggiunto Giacomo Bramucci, presidente di ConfCommercio Marche Centrali, che dai microfoni di Radio Duomo – Inblu fa il punto della situazione riguardo alla nuova stagione estiva che sta per partire, per il secondo anno in emergenza sanitaria.

Ci apprestiamo a intraprendere un viaggio in un’estate che sarà complicata, perché fare impresa in primis vuol dire poter pianificare, e purtroppo invece in questo periodo è molto difficile farlo. Quindi le nostre imprese devono al tempo stesso essere pronte per la stagione estiva, ma non sanno fino in fondo cosa potranno effettivamente fare e cosa invece gli verrà proibito. È una grande sfida per i nostri imprenditori! E per vincerla c’è bisogno del coordinamento a livello generale, a tutti i livelli di politica, sia europeo che nazionale, per arrivare al regionale fino ai Comuni delle nostre città, che devono fare tutto quanto è in loro potere per cercare di andare incontro al mondo delle aziende. Tanto è stato fatto nel bilancio, bisogna fare ancora di più perché Senigallia vince solo se mantiene il brand di città turistica, e per farlo deve essere sempre bella e attrattiva. Quindi bisogna fare in modo di investire sulle iniziative, cercare di non mollare su quelli che sono i nostri punti di forza e dare una prospettiva. L’estate la vivremo pressoché come l’anno scorso ma spero vivamente che da settembre in poi si inizi veramente, concretamente a parlare di rinascita. E allora chi avrà comunque continuato a progettare sarà avvantaggiato e chi invece avrà solo pensato alla politica del ristoro, che purtroppo come vediamo non premia nessuno ed è totalmente inefficace, non avrà più vita facile.

a cura di Barbara Fioravanti