Senigallia, la giunta al lavoro per la sicurezza del palasport di via Capanna

Scritto il . Pubblicato in , .
Il palazzetto dello sport di via Capanna a Senigallia
Il palazzetto dello sport di via Capanna a Senigallia

Ben 2,7 milioni di euro. A tanto ammontano i lavori di miglioramento sismico ed efficientamento energetico che riguarderanno uno dei simboli dello sport cittadino, il palazzetto dello sport di via Capanna. La struttura, realizzata alla fine degli anni ‘70, presenta ormai i segni del tempo: per più di 40 anni ha ospitato centinaia di eventi sportivi, anche di caratura nazionale, promossi dalle varie associazioni dilettantistiche del territorio ma anche manifestazioni di carattere sociale organizzati dal Comune di Senigallia, assicurando una capienza di 950 persone. Viene inoltre utilizzata come palestra dagli studenti dell’adiacente istituto di istruzione superiore Panzini, mentre l’anno scorso è divenuta l’hub prima per la campagna di screening contro il covid e poi per le vaccinazioni, successivamente spostate alla caserma dei vigili del fuoco.

Proprio per l’età, la giunta ha affidato l’esecuzione di alcune indagini, tra cui anche la prova di carico sulla copertura della palestra. Da queste è emersa la necessità di intervenire, non con urgenza, ma per pianificare interventi di miglioramento sismico ed efficientamento energetico. Tra i lavori proposti ci sono la sostituzione della copertura attuale e delle travi precompresse; gli interventi di rinforzo locale dei nodi e delle travi; la sostituzione dei parapetti delle gradinate e l’esecuzione delle sottofondazioni al corpo spogliatoi. Interventi che fanno salire il costo a…

Continua a leggere nell’edizione digitale di giovedì 27 gennaio, cliccando qui.
Sostieni l’editoria locale, abbonati a La Voce Misena