Tutela dei minori: il messaggio del Papa per il simposio internazionale

Scritto il . Pubblicato in , .

La Chiesa cattolica per cancellare l’ombra degli abusi minori tra le sua fila ha bisogno di “affrontare la verità di questi comportamenti crudeli e ricercando umilmente il perdono delle vittime e dei sopravvissuti” così da “trovare la sua strada per essere di nuovo considerata con fiducia un luogo di accoglienza e sicurezza per coloro che sono bisognosi”. A dirlo è stato il Papa nel suo videomessaggio in occasione dell’incontro organizzato dalla Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori e dalle Conferenze dei Vescovi dell’Europa Centrale e Orientale, che si tiene a Varsavia fino al 22 settembre prossimo.

Nel videomessaggio papa Francesco va oltre e chiede che le parole si trasformino in atti. “Le nostre espressioni di contrizione devono essere convertite in un concreto cammino di riforma, sia per prevenire ulteriori abusi che per garantire agli altri la fiducia nel fatto che i nostri sforzi condurranno a un cambiamento reale e affidabile” ha aggiunto il Pontefice incoraggiando i vescovi “ad ascoltare la chiamata delle vittime e a impegnarvi in queste importanti discussioni poiché toccano veramente il futuro della Chiesa”.

Papa Francesco ha ricordato ai rappresentanti degli episcopati, ordini religiosi e professionisti laici che non sono “soli in questi tempi difficili. Riconoscere i nostri errori e i nostri fallimenti può farci sentire vulnerabili e fragili, è certo. Ma – ha continuato il Papa – può anche costituire un tempo di splendida grazia, un tempo di svuotamento, che apre nuovi orizzonti di amore e servizio reciproco”.

In questo link il testo completo del videomessaggio
https://www.vatican.va/content/francesco/it/messages/pont-messages/2021/documents/20210918-videomessaggio-incontro-tutela-minori.html