Nasce a Senigallia lo ‘Sportello stranieri’, grazie a Caritas ed Unione dei Comuni

Scritto il . Pubblicato in , .

Nasce dalle indicazioni contenute nel bando del progetto Sai (Sistema Accoglienza e Integrazione) ex Siproimi Senigallia e Ambito Territoriale e dalla fruttuosa collaborazione tra Fondazione Caritas e i Comuni afferenti all’Unione dei Comuni l’innovativo “Sportello stranieri”. L’offerta è dedicata a tutti gli stranieri dei territori di Senigallia, Trecastelli, Corinaldo, Ostra e Serre de’ Conti. Lo Sportello stranieri vuole essere un primo punto di accoglienza in grado di indicare alla persona straniera come muoversi per esercitare i propri diritti: rappresenterà quindi un punto di riferimento per tutti gli stranieri del territorio, non solo per richiedenti asilo o per rifugiati ma per qualsiasi persona di nazionalità non italiana.

Nello specifico allo sportello verranno garantite informazioni e consulenze su: cittadinanza, diritti e doveri, permessi di soggiorno, visti di ingresso, ricongiungimenti familiari, domande di asilo, corsi di lingua italiana. Le consulenze verranno offerte da legali esperti del tema, dello Studio legale associato Galli-Paolinelli-Reginelli. Per accedere allo sportello sarà obbligatorio prenotare il proprio appuntamento telefonando al numero 0717989035. Si tratta di un’opportunità molto interessante e fattiva che mira a un’integrazione profonda e radicata e all’inclusione sociale degli stranieri che vivono nel nostro territorio. Il progetto è partner del progetto Sipla (Sistema di protezione integrato per i lavoratori agricoli), cofinanziato con risorse provenienti dal fondo Fami: si potrà quindi garantire agli utenti dello sportello anche un supporto e una forma di orientamento in relazione all’emersione dello sfruttamento lavorativo in ambito agricolo.

Fai una
oppure

Abbonati a Voce Misena: