Segnali di ripresa per l’export agroalimentare marchigiano

Scritto il . Pubblicato in , .

Dopo il lungo periodo di stasi, torna a dare i primi segnali di ripresa l’export per l’agricoltura marchigiana. A tal proposito abbiamo raggiunto Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche e Coldiretti Ancona.

Qual è la situazione dell’export dell’agroalimentare marchigiano in questo momento?

Il dato dell’export marchigiano torna a crescere a distanza di circa dodici mesi dal brusco arresto che aveva registrato quando il nostro Paese e i mercati europei e internazionali erano nel pieno della crisi pandemica. L’aumento dell’1% riguarda il primo trimestre del 2021, confrontato con lo stesso trimestre dello scorso anno, quando eravamo ancora in piena emergenza sanitaria. È un dato che fa ben sperare, che ci prospetta un leggero e progressivo ritorno a una normalità economica e commerciale ed è un elemento significativo per il nostro settore agroalimentare marchigiano che soprattutto nei mercati europei trova sbocco e riconoscibilità.

Quali sono le azioni che state portando avanti per favorire questa ripresa?

Come Coldiretti Marche abbiamo da subito prestato collaborazione e sostegno al governo regionale per facilitare e accelerare quanto più possibile il piano di vaccinazione dei cittadini e degli imprenditori marchigiani. Questo proprio con lo scopo e la volontà di riuscire a creare quanto prima un contesto nuovamente favorevole per il tessuto lavorativo della nostra regione, soprattutto per ritornare a un’attività commerciale necessaria per le imprese agricole, e non solo, della regione Marche.

a cura di Barbara Fioravanti