La solidarietà “attenta” ai furbetti dei buoni spesa

Scritto il . Pubblicato in , .
Una delle iniziative dell'associazione Il Salvagente onlus di Ostra: la raccolta e distribuzione dei generi alimentari
Una delle iniziative dell’associazione Il Salvagente onlus di Ostra: la raccolta e distribuzione dei generi alimentari

Continua senza sosta il lavoro dei circa 60 soci volontari dell’associazione ‘Il Salvagente’ che da inizio anno hanno attivato anche dei buoni spesa per aiutare le famiglie in crisi. Un supporto importante per quanti si trovano in condizioni di necessità dovute a insuccessi, fallimenti che, molto spesso, non vengono comunicati per senso di vergogna.

«Noi, già con le altre iniziative come la raccolta e distribuzione di beni alimentari, siamo a conoscenza di molte situazioni di povertà spiega Gianfranco Conti, tra i fondatori de Il Salvagente Odv – e giornalmente siamo in contatto con persone e famiglie in difficoltà. Oltre al dialogo che instauriamo con loro, cerchiamo di capire quali siano le reali esigenze per andare incontro con un aiuto concreto». 

«Con questa iniziativa – spiega Conti – non diamo i soldi in mano alle persone che poi potrebbero comprare altro rispetto alle esigenze che ci hanno manifestato, ma andiamo dai negozianti e paghiamo la spesa, così da evitare che qualcuno si approfitti della generosità della popolazione». Proprio per evitare comportamenti truffaldini, vengono richiesti lo stato di famiglia e l’Isee: se sotto i seimila euro, e dopo il confronto con i responsabili del Salvagente, vengono attivate queste procedure. «Non vogliamo che qualche furbetto…

Leggi l’articolo completo sull’edizione di giovedì 6 gennaio, cliccando QUI
Sostieni l’editoria locale: abbonati a La Voce Misena.